Pensieri in libertà


Se ci aiutiamo l’un l’altro

Se ci aiutiamo l’un l’altro a lasciar andare l’attaccamento e impariamo ad amare di più noi stessi, ogni giorno qualcosa cambia, ogni giorno accade una nuova realizzazione.
Sai che lui è qui per te, come tu sei qui per lui: specchi di due  persone con una o più mancanze…
Tu non puoi colmare in lui questa mancanza e e lui non può colmarla in te. Lui può colmare se stesso e tu te stessa e insieme potete aiutarvi a colmarvi ognuno per conto proprio, auspicando di diventare due interi in grado di interagire in modo sano e maturo, liberi e capaci di Amore senza limiti.
Accogli l’altro profondamente così come è, senza volerlo diverso da come è…
Le sue mancanze non sono un tuo problema… come le tue, non sono un suo problema… Non devi lasciare libero l’altro, non serve: L’altro è libero… lo è a prescindere, cosi come tu sei libero… Ognuno è talmente libero, da credere di non esserlo. A volte vedere questo è automatico a volte no, e ricadiamo nel sentimento che ci fa sentire la mancanza dell altro. Allora osserviamo questa mancanza ed accogliamola…
Sentila e lascia che sia… Senza opporti… Magari scende una lacrima, che fa parte del gioco, tuttavia, tu Ama ogni giorno di un amore che non vuol possedere, che, semplicemente, catalizza la realizzazione dell’altro.

Nella nostra magnifica perfezione è compresa la nostra umanità fragile, legata al guscio, al corpo, al ruolo; tuttavia dentro l’involucro, c’è l’ Eterno che sa di essere Dio e che non ha bisogno di tutto questo e non soffre e non desidera… Cosi, un passo per volta, scopri che, allora, è solo la superficie dell’oceano ad essere increspata dal vento del sentire, ma che, sotto la superficie. Il profondo oceano è calmo ed in pace. Talvolta, invece… Lo straccio di ego che ci pone attori in un ruolo, ci trae in inganno e pensiamo di dover fare e cambiare e lavorare, quando basterebbe semplicemente lasciar essere, lasciar accadere.

Tutto è espressione sublime di un Amore più grande, a volte questo, agli occhi dell’uomo, è incomprensibile è vero… Tuttavia qui, eserciti la fede, la fiducia, la resa.
Accogli con Amore l’Amore che arriva sotto ogni forma. Da buon umano protesti un po’, dando agio all’emozione, paura, contrarietà… Poi tutto torna quieto e l’Abbraccio di Dio arriva puntuale a cullarti e a contenerti.
Silvia DV.

5 Settembre 2018


O Spirito Infinito,

ricarica il mio corpo con la Tua energia cosmica,

ricarica la mia mente con la Tua concentrazione,

ricarica la mia anima con la Tua gioia sempre nuova.

O eterna giovinezza del corpo e della mente,

dimora in me per sempre, per sempre, per sempre.

(Esercizi di ricarica P. Yogananda)